L’11 maggio 2011, anno della foresta, il Consiglio di Stato del Cantone Ticino ha ratificato la convenzione inerente l’istituzione della Riserva forestale della Valle di Osogna.

La legge federale dà la facoltà ai Cantoni di definire ed istituire riserve forestali di ampiezza adeguata. Si tratta di aree nelle quali il proprietario del bosco, in questo caso il Patriziato, si impegna a rinunciare a qualsiasi utilizzazione legnosa per un periodo di almeno 50 anni a favore dell’evoluzione naturale del bosco, promuovendo in particolare la biodiversità e salvaguardando paesaggi naturali di pregio.

La Riserva forestale della valle di Osogna si estende su 882 ettari e confina con la Riserva della Valle di Cresciano istituita nel 2004. Le due riserve assieme formano di fatto una delle riserve forestali più grandi della Svizzera.

Attorno alle cascine della Valle lungo il Sentierone principale è stato creata una zona di non-riserva che permetterà ai proprietari delle cascine di tagliare, previa “bollatura” del forestale il legname loro necessario per approvvigionare le costruzioni.

Il nostro Patriziato ha iniziato ad affrontare i lavori concreti di “creazione” e gestione della Riserva valendosi della preziosa collaborazione della locale Sezione forestale.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

[fbcomments]